Che importanza avrà il Cloud Manufacturing nel prossimo futuro?

Dall’inizio del 2020 a oggi abbiamo assistito a un’impennata in termini di evoluzione tecnologica, prevalentemente dovuta alla necessità delle aziende di rispondere adeguatamente alle nuove sfide imposte dall’emergenza sanitaria causata dal COVID-10. In una situazione in parte ancora imprevedibile, era quindi essenziale che le imprese aggiornassero le strategie per ottimizzare il loro business e che, contemporaneamente, destinassero investimenti a nuovi modelli di servizio capaci di gestire processi complessi. L’obiettivo era – e rimane – operare in una logica di integrazione crescente e sfruttando l’immenso potenziale dei processi data-driven.

Specialmente per quanto riguarda l’industria manifatturierasecondo quanto riportato da Confindustria pesantemente danneggiata dalla pandemia, le sfide si sono immediatamente moltiplicate. In termini semplici, le imprese italiane si trovano a operare come mai prima d’ora in contesti internazionali, in cui il confronto con organizzazioni globali è ormai inevitabile, e al contempo devono rispondere a sfide di mercato basate su una domanda che non è mai stata così mutevole e volatile.

È in questo ampio contesto che diventa importante disporre di organizzazioni e tecnologie sempre più evolute, in grado di supportare supply chain anche molto complesse, digitalizzare le Operation, realizzare flussi resilienti e ottimizzare processi automatizzati.

La Trasformazione Digitale offre alle imprese il vantaggio di rispondere a tutti questi imperativi.

Come la Digital Transformation supporta la Supply Chain

L’ultimo biennio ha evidenziato in particolar modo l’elevata fragilità della catena di fornitura: tale problematica si è verificata quasi subito, a causa del blocco delle attività (manifatturiere, ma anche relative a molte altre industrie) che ha messo in enorme difficoltà le aziende, impreparate ad affrontare un tale catastrofico e inaspettato scenario.

Anche al momento attuale, in cui la produzione sembra essere sostanzialmente ripartita, la scarsità di molte materie prime può generare importanti rallentamenti nella supply chain. Tale andamento a singhiozzo è l’inevitabile conseguenza di una ripartenza troppo rapida per rispondere alla ripresa della domanda, ed è ulteriormente amplificato dall’incertezza dei prezzi delle materie prime.

La risposta a tali criticità risiede in una supply chain di nuova concezionepiù sostenibile, circolare e resiliente: in una parola, digitale. In questo caso, la Digital Transformation si traduce quindi anche in un fenomeno abilitante che, grazie all’integrazione delle diverse informazioni e alla loro movimentazione tra tutti gli attori della filiera, snellisce e ottimizza i processi riducendo gli sprechi, virtualizzando le operazioni e dunque risparmiando anche risorse economiche, e ottimizzando le diverse attività manutentive grazie a tecnologie come il controllo da remoto, i servizi avanzati e l’ IOT.

In definitiva, il settore manifatturiero è destinato a un cambiamento radicale che, a Trasformazione Digitale avvenuta, si sposterà in modo sempre più rapido verso l’Impresa Virtuale (Virtual Enterprise), il cui focus risiede nella gestione dei dati resi disponibili dalla connettività di macchine e linee di produzione. In questo modo, le barriere geografiche spariscono e i flussi di lavoro diventano ancora più intelligenti grazie a piattaforme che creano flussi collaborativi tra uomo e macchina. Il tutto, puntando sempre di più sulla sostenibilità.

Come è fatta la Virtual Enterprise del futuro e quale ruolo avrà il Cloud Manufacturing

Le più recenti tendenze costruiscono l’Impresa Virtuale sulla base di sei paradigmi ben distinti: gli ecosistemi di lavoro aperti sia all’interno (integrando diverse funzioni aziendali) che verso l’esterno (includendo tutti i protagonisti della filiera produttiva); gli approcci scientifici alla ricerca abbinati a una robusta padronanza dei dati per proseguire il percorso dell’innovazione; l’adozione di flussi di lavoro sempre più smart in cui processi end-to-end sono ottimizzati grazie all’abilitazione di elementi di virtualizzazione; la sostenibilità, che è direttamente proporzionale alla digitalizzazione dell’impresa; la partnership tra uomo e tecnologia per esperienze di lavoro ottimizzate; e il cloud ibrido, sicuro e aperto.

Quest’ultimo punto è particolarmente importante, perché alla base di una Virtual Enterprise vi è proprio un’architettura digitale a cui tutti i partner dell’ecosistema possono collaborare e da cui possono beneficiare in modo affidabile e sicuro. Il Cloud Manufacturing cambia quindi le “regole del gioco” perché sposta il focus dalla gestione di modelli di dati locali basati su singoli siti produttivi e reparti a un approccio globale, armonico e standardizzato.

Dal punto di vista prettamente pratico, la piattaforma tecnologica del futuro è quella che integra al proprio interno tutti gli ecosistemi (blockchain, IoT, automazione e Artificial Intelligence) favorendone la coesistenza: si parla infatti di Hybrid Cloud, ossia di un ambiente misto di calcolo, storage e servizi costituito da un’infrastruttura on-premise, servizi di cloud privato e un cloud pubblico. La potenza di questo ambiente mette a disposizione delle imprese manufatturiere la possibilità di gestire e valorizzare l’elevatissimo patrimonio di Big Data che è tipico del mondo della produzione.

Nella sua applicazione più evoluta, il Cloud Manufacturing riduce significativamente gli sprechi e le fasi improduttive lungo l’intera catena del valore, perché mette a sistema tutti i flussi di lavoro e tutti i processi grazie a un virtuoso mix di tecniche e tecnologie di analisi: il sistema manifatturiero viene pervaso in tutte le sue fasi da programmazione, automazione, sensorizzazione, connessione e integrazione. Contestualmente, nuovi modelli operativi e funzionali vengono introdotti per favorire la collaboration e dunque, in definitiva, la continuità del business.

Niente più gestione di meri dati locali, quanto piuttosto una fruizione dei Big Data relativi al complesso dei processi aziendali all’interno di una cultura aziendale ripensata e pronta a recepire l’immenso potenziale che deriva proprio dall’analisi di tutti i dati. Soltanto in questo modo l’informazione grezza potrà essere trasformata in un valore reale e tangibile per l’impresa.

Al momento attuale, l’industria manifatturiera non ha ancora raggiunto il suo pieno potenziale in ambito di Digital Transformation: le tecnologie 4.0 impiegate prevalentemente sono la robotica collaborativa, l’IoT e i Big Data. Tuttavia, il cambiamento è ormai alle porte e molte aziende ne hanno piena consapevolezza.

La soluzione H.T. High Technology per il Manifatturiero di domani: HT Smart RFID

Certificata SAP e pronta a rispondere alle sfide complesse e dinamiche del settore manufatturieroHT Smart RFID è la soluzione che H.T. High Technology mette a disposizione della Supply Chain per favorire un decision-making ottimale e sempre più agile ed evoluto.

Sviluppata su SAP S/4HANAHT Smart RFID monitora e traccia la filiera produttiva trasmettendo in modo semplice ed efficiente le informazioni logistiche ai sistemi in uso. L’integrazione della tecnologia RFID alla piattaforma SAP consente la gestione completa della tracciabilità dei prodotti e il controllo in tempo reale degli andamenti produttivi. Tra i numerosi processi chiave gestiti figurano la tracciabilità, gli andamenti delle scorte, l’automatizzazione, il Real Time e l’Integrazione, per una gestione virtuosa dei flussi.

HT SMART RFID vanta inoltre un’intelligente e versatile struttura modulare che permette l’accesso selettivo a tutte le informazioni in uno specifico momento, ottimizzando il flusso operativo e assicurando lo scambio di dati anche con strumenti mobile.

Richiedi subito la consulenza degli esperti di H.T. High Technology per vedere garantita l’evoluzione della tua impresa.

Scritto da: Redazione HT

16 Novembre 2021
Altre news

HT SAP ACADEMY inizia a ottobre 2022: intraprendi con noi il tuo percorso professionale!

Come l’intelligenza artificiale migliora la produttività aziendale

La migrazione a SAP S/4HANA nell’ottica Industry 4.0

H.T. High Technology: il partner per la Trasformazione Digitale nell’industria Chimica

H.T. High Technology sarà presente a CONNEXT 2021: scopri i dettagli

Che importanza avrà il Cloud Manufacturing nel prossimo futuro?

Scopri cosa possiamo fare
per la tua azienda

Chiedi una consulenza personalizzata
Torna su